top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreFrancesco Capuano

La rinite, cos’è e come trattarla.

La rinite consiste nell'infiammazione della mucosa del naso e dei turbinati inferiori e medi. Genericamente i sintomi sono la congestione nasale, rinorrea, starnuti, perdita dell'olfatto (anosmia o iposmia), voce nasale.

Le causa di questa infiammazione sono di vario tipo. La rinite può essere infatti infettiva, allergica, non allergica.


La rinite infettiva è dovuta all'infezione da parte di agenti patogeni come virus o batteri. Dura generalmente pochi giorni e risponde adeguatamente alla terapia medica sistemica o locale e non è nient'altro che il comune raffreddore


La rinite allergica è determinata dalla suscettibilità, geneticamente determinata, ad alcuni allergeni, tipicamente polvere, pollini ma non solo. Il suo trattamento si basa innanzitutto sulla ricerca dell'allergene responsabile e poi su terapia medica con spray nasali a base di cortisone ed antistaminici sia topici che sistemici,


La rinite non allergica è invece una patologia sotto cui si riconoscono numerosi disturbi della mucosa nasale . Per citare alcuni esempi esiste la rinite medicamentosa, quando ci troviamo di fronte a pazienti che abusano di spray nasali, soprattutto decongestionanti. La rinite senile, tipica dell'anziano. La rinite ormonale, tipica durante il periodo perimestruale o in gravidanza e tante altre ancora.


È quindi implicito che ad ogni rinite deve corrispondere una diagnosi quantomeno di sospetto sulle sue cause e successivamente impostare una terapia corretta che può essere medica o anche chirurgica, come la decongestione dei turbinati inferiori, una chirurgia rapida, non dolorosa, da fare in anestesia locale e senza l'utilizzo di tamponi

Comments


bottom of page